mercoledì 23 luglio 2014

STRADE ROMANE: QUADRARO:

   
                                   
                                                                              

                                                        QUADRARO
SPARTACO :   Guerriero trace ,  caduto prigioniero dei romani, si distinse ben presto come gladiatore. Guidò una rivolta di schiavi contro Roma e dopo alcune vittorie morì , nel 71 a. C., combattendo presso il fiume Sele  in Lucania. Seimila schiavi, che avevano combattuto con lui,  fatti prigionieri, furono crocifissi sulla via Appia.
 
                                                                            
                                                                               

                                                     QUADRARO
CINCINNATO LUCIO QUINZIO (V secolo a.C.) :
condottiero romano, vincitore  della guerra contro i Volsci . Nel 458 a. C. fu nominato dittatore per combattere contro gli Equi e i Sabini.  Ottenuta la vittoria, rifiutò ogni ricompensa e tornò a lavorare il suo podere.


                                                                               
                                                       QUADRARO
LUCIO ELIO SEIANO (Bolsena ?- Roma  31 d. C.). Ambizioso  politico e militare romano. Come supremo comandante dei pretoriani esercitò una grande influenza sull’Imperatore  Tiberio. Al fine di diventare successore  di Tiberio non esitò a ricorrere ad ogni mezzo  incluso, sembra,  l’ omicidio. Quando , ormai, avendo fatto imprigionare Agrippina e i suoi due figli  , Druso e Nerone, Seiano sembrava aver raggiunto il suo scopo, Tiberio, preoccupato dal grande potere da lui acquisito,  lo  fece giustiziare.  Il suo nome, per decreto di Tiberio, fu sottoposto  alla “damnatio memoriae” e cancellato dalle monete coniate in suo onore. Grazie al Comune di Roma  questo “cattivo della storia “ si  è preso , col tempo, una sua bella rivincita.
 
                                                                          
                                                      QUADRARO
CORNELIO LABEONE ( seconda metà del III secolo d. C.) .  :  Storico, teologo, membro della  “Gens Cornelia”, illustre famiglia patrizia romana,  scrisse molte opere, di cui ci sono pervenute solo i titoli e qualche frammento.  La sua filosofia pagana e neoplatonica fu  confutata da Arnobio,  apologista cristiano di tendenza, sembra, marcionita ( termine che deriva dall'eretico cristiano, Marcione).

                                                                    
                                                                          
                                                         

                                                         QUADRARO
GNEO GIULIO AGRICOLA ( 40 -93 d. C.) : Condottiero romano, suocero dello storico Tacito, che scrisse su di lui una famosa biografia,  si distinse  nella conquista romana della Britannia e nel periodo in cui fu governatore avviò un processo di romanizzazione dell’isola. Nella Vita di Agricola,  Tacito  fa più volte riferimento alle insurrezioni delle popolazioni della Britannia contro la romanizzazione    Particolarmente  importante fu la rivolta guidata dalla regina degli Iceni, Budicca (33- 66 d. C.)
                                    

Nessun commento:

Posta un commento